Terapia di coppia

CHE COSA E’ LA TERAPIA DI COPPIA

E’ un metodo di cura del disagio psichico che pervade la vita di una coppia senza che questa sia più in grado di fronteggiarlo e risolverlo da sola; i suoi ambiti d’intervento sono i disturbi della relazione di coppia e i disturbi della sessualità di coppia.

Perché si sta insieme

Le motivazione che stanno alla base della formazione di una coppia sono molteplici e derivano, innanzitutto, da uno dei fondamentali sistemi motivazionali interpersonali (SMI), quello della sessualità,  attraversato,  condizionato  e modellato dalla matrice transfamiliare e transpersonale di appartenenza della coppia. In questo senso, una coppia riproduce un proprio sistema di attaccamento, soggettivamente appreso, che può essere sicuro, insicuro o disorganizzato. L’amore è uno dei modi, ma non il solo, con cui una coppia può stare insieme. E’  un legame che ripropone un sistema di attaccamento affettivo “sicuro” e che ha come caratteristiche il desiderio di stare vicino alla persona amata, la certezza che in caso di bisogno la persona amata si prenderà cura di noi e che noi faremo lo stesso quando lei ne avrà bisogno.

MODELLO PSICODINAMICO DELLA TERAPIA DI COPPIA

L’orientamento psicodinamico considera la coppia un “sistema” in continua evoluzione. Conseguentemente a ciò, questa è un luogo d’incontro, ma anche di scontro, tra differenti individualità. Queste si sono costituite all’interno di modelli di attaccamento e culture familiari differenti che la abitano in modo inconscio e sono in grado di influenzarne le motivazioni e i comportamenti. La vita di coppia è caratterizzata da cambiamenti, alcuni più evidenti di altri, che ne modificano l’equilibrio (es. la nascita di un figlio, un trauma, una malattia, un trasferimento, l’inarrestabile trascorre del tempo). È, inoltre, caratterizzata da conflitti i quali, se non distruttivi, non sono necessariamente il sintomo di un malessere patologico. Per questa ragione, una coppia costruisce la propria stabilità e intensifica la motivazione a stare insieme attraverso la capacità di affrontare i cambiamenti e risolvere i conflitti che la riguardano.

QUANDO CONSULTARE UNO PSICOLOGO PSICOTERAPEUTA

Ecco alcune manifestazioni di disagio psichico che richiedono attenzione e di essere discusse con uno psicologo psicoterapeuta di coppia:

  • Perdita della capacità di progettare il futuro insieme.
  • Assenza di obiettivi comuni.
  • Venuta meno della condivisione della vita quotidiana.
  • Marcata irritabilità nei rapporti interpersonali.
  • Difficoltà nel dialogare.
  • Gestione conflittuale dell’educazione dei figli.
  • Caduta dell’interesse e dell’attenzione verso l’altro/a.
  • Diminuzione o assenza di desiderio sessuale, difficoltà sessuali. – Infedeltà.

OBIETTIVI 

Obiettivo della terapia di coppia è ridurre la sofferenza delle persone aiutandole a ritrovare i motivi dello stare insieme e la capacità di ri-progettare un comune futuro. Qualora questo non sia possibile, aiutare la coppia ad affrontare il dolore della separazione e non renderlo distruttivo.

COME SI SVOLGE 

La terapia di coppia si svolge per mezzo di sedute settimanali che hanno la durata di sessanta minuti ciascuna. Durante le sedute, ciascun membro della coppia espone  i propri pensieri, sentimenti ed emozioni ed anche le difficoltà che incontra nel vivere e nel mettersi in relazione con l’altro/a. Lo psicoterapeuta aiuta la coppia a costruire un significato a ciò che accade ed è detto sia in seduta sia fuori, nella vita di tutti i giorni.